Alessandro Garrone

"Dopo la scomparsa di mio padre, che nel 2004 aveva dato vita alla Fondazione Edoardo Garrone per dare nuovo impulso all'impegno sociale della nostra famiglia con progetti concreti e innovativi, a tutti noi è stata immediatamente evidente la comune volontà di proseguire quanto da lui realizzato con passione e tenacia in tanti anni per il bene della città di Genova e non solo.

 Ho quindi accettato la nomina di Presidente della Fondazione con la stessa dedizione e il medesimo senso di responsabilità che ho profuso negli incarichi aziendali: sappiamo bene, infatti, quale e quanto valore possano creare, non solo  

 

IL PRESIDENTE

in termini di sviluppo sociale e culturale ma anche di ricadute economiche, interventi sapientemente elaborati per corrispondere a reali esigenze della comunità.

 

Ci siamo messi subito al lavoro soprattutto per confermare la mission originaria della Fondazione: realizzare iniziative pensate dall'interno, caratterizzate da una propria distintività e capaci di apportare elementi d’innovazione e progresso, soprattutto a vantaggio delle giovani generazioni.

Formazione e valorizzazione delle risorse e dei beni culturali del territorio sono al centro del nostro impegno, espresso tramite una progettazione sempre attuale e attenta al contesto storico e sociale.

 

In linea con questi indirizzi, abbiamo deciso di rilanciare il Progetto Appennino, a lungo curato e approfondito da mio padre con l'intento di riqualificare pienamente un importante patrimonio economico, ambientale e culturale troppo a lungo abbandonato e che oggi può costituire invece una concreta opportunità per molti ragazzi in cerca di una realizzazione personale e professionale senza dover abbandonare il proprio Paese ma, anzi, volendo contribuire alla sua rinascita.

E proprio dai giovani siamo partiti, offrendo, con il Campus ReStartApp, il primo incubatore d'impresa dell'Appennino, un eccellente percorso di formazione affinché possano avere tutti gli strumenti per essere protagonisti del loro futuro e intervenire in modo pertinente e strutturato nel presente.

 

Questo, come molti altri progetti della Fondazione, sono possibili anche grazie al dialogo e alla piena collaborazione con altri soggetti, pubblici e privati: in un'ottica di sinergia e messa in comune di competenze complementari per il raggiungimento di obiettivi comuni, crediamo fermamente che i risultati più soddisfacenti e sostenibili nel tempo si possano consolidare solo grazie a percorsi di cooperazione e di gestione integrata delle risorse disponibili.

Forte dei valori che da sempre ispirano il lavoro della mia famiglia e dell'esperienza maturata in questi dieci anni di attività, la Fondazione Edoardo Garrone prosegue quindi il suo percorso per contribuire a costruire, scegliendo e valorizzando i migliori "materiali" offerti dal presente ma con sguardo sempre rivolto al futuro e al miglioramento, i "luoghi" che abiteremo domani.

Se per la mia famiglia la Fondazione è una "chiamata" e per chi lavora insieme a noi è un'entusiasmante avventura professionale, ci auguriamo che per le persone coinvolte nei nostri progetti possa essere un importante incontro… da cui iniziare!".

 

Cenni biografici

Nato a Genova il 28 aprile 1963, laureato in Economia e Commercio.
Nel 1989 si è sposato con Carola Bozzo, è padre di tre figli di nome Maria, Filippo e Olimpia.
Da marzo 2013 è Presidente della Fondazione Edoardo Garrone.
Da aprile 2012 è Vice Presidente Esecutivo e Presidente del Comitato Strategico di ERG SpA, dove per dieci anni, ha ricoperto la carica di Amministratore Delegato.
Da aprile 2012 è anche Presidente del Consiglio di Amministrazione di ERG Renew SpA.

Download materiali