Turismo culturale

 

 

 

 

 

La nostra consolidata esperienza in ambito formativo, negli anni, ha consentito a tanti giovani di avviare imprese e di costruire nuove professionalità nel campo del turismo culturale

TURISMO E CULTURA CREANO IMPRESA

 

 

 

 

 

Tante le startup nate in questi anni che si sono sviluppateconsolidate...

 Scoprile di seguito!

Occhi di Ulisse

Occhi di Ulisse è una casa di produzione cinematografica italiana che lavora come esecutivo per le produzioni provenienti dalla Cina e dall'India.

Il progetto nasce nel 2009 per iniziativa di uno studente della Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale Cattedra Edoardo Garrone e altri tre soci laureati in "Scienze del Turismo" con l'intento di integrare le conoscenze accademiche acquisite nell'ambito del turismo con le proprie capacità professionali acquisite nel campo della comunicazione multimediale.

 

Alcuni dati
Il progetto imprenditoriale Occhi di Ulisse snc ha assistito ad un cambiamento radicale nel 2012, ponendo l'attenzione su 3 core business:

  1. La consulenza sui mercati emergenti, in particolare India e Brasile, per aziende del turismo e Regioni Italiane. Occhi di Ulisse può annoverare clienti nel suo portfolio come Toscana Promozione, la Regione Valle d'Aosta, Consorzio Turistico Vicenza è, Lombardia Film Commission, Promos Milano, Museo 3D Rewind di Roma.
  2.  La produzione esecutiva di film indiani in Italia, che porta l'azienda a diventare leader nel settore e a lanciare il suo nuovo brand "ODU Movies" alla 66° Edizione del Festival del Cinema di Cannes (2013). Ad oggi sono stati realizzati 18 film in soli 2 anni di lavoro.
  3. I progetti di fusione musicale, attraverso eventi e corsi, tra l'Italia e l'India, con l'obiettivo di creare un ponte tra queste due culture millenarie. In particolare, Occhi di Ulisse collabora con il CPM - Centro Professione Musica - di Milano, creato da Franco Mussida, chitarrista della PFM.

In questo momento, Occhi di Ulisse è impegnata nella realizzazione di un film di una produzione cinese e nella realizzazione di un documentario, basato sul cibo e su Lucca che sarà presentato a EXPO 2015.
Visita il sito Occhi di Ulisse.

Raduni in Sicilia di Daniela Seggi

Studentessa Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale - Cattedra Edoardo Garrone 2010

Raduni in Sicilia, inizia il suo percorso già nel 2006 e ha ormai consolidato la propria attività di organizzazione di raduni ed eventi sportivi-culturali principalmente per il mercato dei club Mini.

Tra gli eventi di maggiore successo organizzati di recente, si contano:

  • il primo raduno-gemellaggio tra i club Mini di Sicilia e Malta a giugno 2013 nella provincia di Ragusa;
  • la quarta edizione del Mini Maremonti - una rivisitazione fedele (ma non competitiva) dei tracciati dello storico "Rally Mare Monti" tra le province di Siracusa e Catania un raduno nella provincia di Caltanissetta nel Settembre 2014;
  • Forte anche l'impegno sociale, con la collaborazione all'organizzazione di "Un giorno diverso a bordo di una Mini", una passeggiata domenicale per le strade di Siracusa con i ragazzi disabili dell'Associazione "Diversamente uguali".

NeWine Consulting di Valeria Baglieri

Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo - Culturale Cattedra Edoardo Garrone 2011

NeWine Consulting nasce nel 2011 e svolge attività di consulenza specializzata nella Comunicazione e nel Marketing del Vino rivolta ad aziende vitivinicole, associazioni e organismi che ruotano intorno alla catena di valore del business vitivinicolo, Pubbliche Amministrazioni e Tour Operator.

La mission del progetto: promuovere il vino come esperienza di un territorio e veicolo d'identità.
La vision: il cibo è cultura perché ha inventato e trasformato il mondo. È cultura quando si produce, quando si prepara, quando si consuma. È frutto della nostra identità e uno strumento per esprimerla e comunicarla.
Il core business: Consulenza comunicazione e marketing in ambito agroalimentare ed enoturistico alle imprese e alla Pubblica Amministrazione. Organizzazione Eventi.
Servizi aggiuntivi e accessori: Supporto e consulenza a Tour Operator per la costruzione di itinenari enogastronomici. Sponsorship.

 

Guarda l'intervista a Valeria.

L'Asino a regola d'arte di Rachele Brognoli

Turismo Culturale per lo Sviluppo dei Territori - Santa Margherita Ligure (GE) 2013

A seguito dell'esperienza di trekking someggiato vissuta in Emilia Romagna con l'ausilio di asini e in compagnia di un nutrito gruppo di ragazzi, è nata nel 2013, l'aspirazione di pianificare una rete di escursioni nel territorio dell'hinterland milanese, così da poter assaporare in modo lento un territorio che troppo spesso è recepito come solo luogo di transizione ad alta velocità. Gli obiettivi principali sono quelli di osservare, capire, comprendere le rilevanze artistiche e naturali per far nascere il desiderio e la volontà di prendersi cura del territorio limitrofo all'area del capoluogo lombardo.
L'impresa "L'asino a regola d'arte" usufruisce delle strutture dell'Agriturismo Culturale Didattico Murnee e collabora con l'apicoltura "I Giardini di Euridice" e ha l'intento di proporre principalmente due attività.
La prima prevede l'escursione someggiata nell'hinterland milanese per la scoperta e la valorizzazione dei beni e delle culture del territorio. Tale attività viene proposta durante i weekend dell'anno a singole famiglie o gruppi organizzati, mentre dal lunedì al venerdì, nei periodi scolastici, l'attività è rivolta a bambini in età prescolare e scolare.

Da Settembre a Ottobre, si propongono escursioni a passo lento sulle colline dell'Oltrepo Pavese, tenendo come punto di riferimento la Cascina San Giuseppe, azienda vitivinicola attiva dal 1590: l'intenzione è quella di poter offrire l'esperienza di raccolta e pigiatura dell'uva con i piedi in catini di legno per poi partire alla scoperta delle pievi e cascine che costellano il territorio circostante.
La seconda proposta consiste in attività ludico - ricreative che hanno l'intento di presentare il mondo dell'asino a bambini di ogni età, con particolare attenzione per soggetti diversamente abili.
Ad oggi l'ambizione è quella di aprirsi a un’utenza internazionale, sfruttando anche l'occasione di Expo 2015 che si svolgerà a soli 15 km dalla nostra sede operativa.
In tale progetto si condensano le passioni inerenti alla natura, all'ambito sociale, al mondo dell'asino, unitamente alle competenze nel settore della storia dell'arte.
L'asino vuole infatti essere lo "strumento" con il quale partire alla scoperta lenta e ragionata del territorio dell'hinterland milanese.

Sail&Cycle di Letizia Salerno, Fabio Bellasai e Maria Lentini

Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo - Culturale Cattedra Edoardo Garrone 2013

L'idea di Sail & Cycle srl nasce nel 2013 da una volontà ben precisa: quella di valorizzare il territorio siracusano ( e in una prospettiva a lungo termine, il territorio sud-orientale) e di farlo conoscere nei suoi molteplici aspetti (culturale, ambientale, storico, archeologico, enogastronomico) ai residenti e ai turisti attraverso l'utilizzo di due mezzi a basso impatto ambientale: la barca a vela e la bicicletta.

La società, che ha sede legale in Ortigia, patrimonio Unesco e cuore della città di Siracusa, intende offrire due tipologie di servizi: il noleggio di una barca a vela, di city-bike, mountain-bike e biciclette elettriche e l'organizzazione di pacchetti-vacanza ed escursioni personalizzabili rivolti ad appassionati e ad habitué del cicloturismo e del velaturismo.

I prodotti saranno pensati sia per i residenti che intendono conoscere in maniera più approfondita il territorio cui appartengono sia per i turisti, per la maggior parte provenienti dal Nord-Europa (Germania, Francia, Paesi Scandinavi, Svizzera) che da qualche anno ormai rappresentano la principale fetta del turismo nel territorio, desiderosi di vivere sempre più una vacanza a 360°, totalmente sostenibile e che rispetti l'ambiente e il paesaggio.

Nell'ottica di affermare un turismo responsabile, Sail&Cycle vuol fare: d'intelligenza, sostenibilità e inclusività i tre principi cardine del suo modus operandi, cercando di creare reti di relazioni con i principali attori del territorio: dai produttori locali agli operatori turistici, dalle associazioni locali ai principali stakeholder del turismo, fino ad arrivare ai residenti e al turista. Rilevante, in tal senso, la partnership con il Consorzio a tutela dell'AMP Plemmirio.

In sintesi, Sail&Cycle vuol fare scelte sensibili e innovative: fornendo un servizio di qualità, proponendo un'offerta turistica integrata e fortemente strutturata sul territorio, a vantaggio del territorio stesso e dei suoi turisti.

Impact Hub Siracusa di Viviana Cannizzo

Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo - Culturale Cattedra Edoardo Garrone 2007

Viviana dal 2102 è Co-fondatore e Host manager di Hub Sicilia. Impact Hub è una rete internazionale di persone interessate a sviluppare in sinergia tra loro progetti professionali con un impatto sul territorio: può essere sociale, economico, culturale o ambientale, l'importante è che sia impatto positivo.

A Siracusa, Impact Hub mette in connessione, creando un ecosistema collaborativo, persone e professionisti con competenze diverse, che condividono lo spirito intraprendente e l'amore per il territorio. e attraverso eventi e servizi specifici promuove nei suoi spazi di Ortigia la nascita di iniziative imprenditoriali e nuove figure professionali.

Segui Impact Hub Siracusa su:

siracusa.impacthub.net

Facebook

Twitter

 

Y.E.A.S.T. Youth Europe Around Sustainability Tables di Monica Poggi

Turismo Culturale per lo Sviluppo dei Territorio - Santa Margherita Ligure 2011

Fondata nel 2012 da Monica Vanessa Poggi, Stefania Marongiu e Alessandro Boretti, Y.E.A.S.T. Associazione di Promozione Sociale è rivolta principalmente ai giovani Europei. Nata con l'obiettivo di sostenere la mobilità internazionale e la promozione del territorio ligure, utilizza e sviluppa l'educazione "non formale" come strumento per l’inclusione di tutti.

#yeast #vimandiamoaquelpaese e faremo viaggiare le vostre idee!

 

La mission dell’Associazione si può riassumere in 5 punti:

  • Agevolare la mobilità dei cittadini europei per ispirare un senso di “cittadinanza attiva”, solidarietà e tolleranza per formare il futuro dell’Europa
  • Proporsi come luogo di incontro per favorire l’educazione non-formale
  • Aggiornarsi costantemente sulle nuove opportunità della Commissione Europea legate ai giovani attraverso la tecnologia 2.0
  • Ampliare lo scambio interculturale nel territorio ligure
  • Promuovere il territorio e le tradizioni liguri attraverso eventi ed iniziative che coinvolgano cittadini e turisti.

 

Scopri di più sul sito yeastgenova.com 

oppure visitando la pagina Facebook 

https://www.facebook.com/yeast.genova

 

VISIT MARSALA DI GIANLUCA GIACALONE

Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo - Culturale Cattedra Edoardo Garrone 2013

Visit Marsala, lanciato nel 2013, è un facilitatore della diffusione delle informazioni turistiche che suggerisce al visitatore le strutture alberghiere dove dormire, i ristoranti dove assaporare i migliori piatti della nostra enogastronomia, le Cantine dove conoscere la storia del vino Marsala, le attrazioni turistiche, le attività sportive, gli eventi e tutto ciò che contribuisce a rendere unica l'esperienza sul territorio di Marsala.

 

Sito web www.visitmarsala.net

 

Palatofino 

Il secondo progetto curato da Gianluca è giunto alla sua versione 2.0 grazie anche al laboratorio di creazione d'impresa del corso.

Questa vera e propria mappa del gusto desidera far conoscere ai viaggiatori i prodotti tipici di un luogo e consigliarli su dove poter fare acquisti  e degustazioni. Tramite la navigazione il turista conoscerà sin da subito quali sono i piatti tipici del luogo che andrà a visitare. Grazie a un circolo virtuoso, Palatofino permette contemporaneamente di promuovere anche quelle attività commerciali che si distinguono per la loro qualità dei prodotti e l'autenticità dei piatti. Sarà la community popolata dagli stessi utenti a suggerire al turista dove andare a mangiare le migliori tipicità del posto.


La piattaforma è intelligente perché si basa sul principio che acquisire un buon numero di informazioni di qualità possa permettere ai turisti di operare scelte più consapevoli e ottenere quindi una maggiore soddisfazione dal proprio soggiorno.

I clienti sono principalmente ristoranti, bar, enogastronomie

 

Sito web www.palatofino.eu

EUDA DI ANTONELLA SUGAMELI

Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo - Culturale Cattedra Edoardo Garrone 2010

EUDA - Cultura Creativa si propone di ricreare un ambiente magico, in cui bambini, ragazzi, adulti possano trovare una propria dimensione di libertà e creatività: ovvero riescano ad esprimere se stessi nei modi e attraverso le forme a loro più consone. È tutto racchiuso in una parola: felicità. «Bisogna esercitarsi in ciò che può produrre felicità: se abbiamo questa possediamo tutto; se non l'abbiamo, cerchiamo di fare di tutto per possederla». E l'unico modo per essere felici è fare ciò che piace ed essere pienamente, secondo la propria natura.

EUDA ha impiegato 3 anni prima di venire alla luce. Nacque come progetto presentato durante la frequentazione del corso di Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo (2010) - organizzato dalla Fondazione Edoardo Garrone - dove si posizionò secondo, tra i 15 finalisti.

Il nome ha subito la prima trasformazione da Gli Gnomi di Arc en ciel ad EUDA. "EUDA", formula abbreviata, richiama la parola greca «eudaimonia» (felicità)Nomen omen» dicevano i latini – nel nome un destino – non a caso dunque quello scelto. A subire altre modificazioni sono stati i laboratori proposti ed infine la sede.

Pensato per la Sicilia, fu avviato a Foligno nel 2013 e dopo due anni è tornato nel luogo dove era stato pensato.


"Non si può sfuggire alle proprie radici e al proprio destino."

 

Scopri di più su www.eudaculturacreativa.it

Download materiali