Emozioni Giocate Onlus

Che cos'è

Un Associazione no-profit nata a Genova nel 2011 per la tutela delle emozioni dei bambini con difficoltà psicomotorie, legate a un ritardo nell'apprendimento, che si manifestano soprattutto nel linguaggio.

La disabilità viene affronta seguendo un innovativo percorso di condivisione e crescita comune. Utilizzando il gioco come principale strumento, i ragazzi partecipano ad attività laboratoriali di tipo musicale, teatrale,

GIOCANDO POSSIAMO CRESCERE INSIEME

 

letterario, grafico e pittorico utili stimolare e sviluppare le capacità cognitive di ciascuno. La mission dell’Associazione è aiutare tutti i bambini “fragili” a integrasi e a trasformare le difficoltà in risorsa, liberando le loro “emozioni”, consolidando la loro autostima e favorendone lo sviluppo personale in modo che non debbano più sentirsi “diversi” o “invisibili”.

 

www.emozionigiocate.org

 

 

 

La via dell’autonomia

Il progetto intende strutturare una realtà d’eccellenza che abbia come obiettivo la costruzione di un percorso di autonomia e indipendenza del singolo individuo, che gli permetta di acquisire gli strumenti di base per affrontare la vita, soprattutto da adulto.

La via dell’autonomia permette di creare situazioni nuove per i ragazzi all’interno delle quali sono loro a prendersi cura degli altri e non viceversa. Dove uno di loro non riesce ad arrivare subentra l’altro e questo spinge a migliorarsi e sperimentare sempre di più senza paura.

Un team di esperti psicologi e psicoterapeuti accompagna i giovani coinvolti attraverso momenti di lavoro individuale e in gruppo alternati a momenti di svago e relax, nel pieno rispetto dei tempi e delle esigenze di ciascuno, andando a sviluppare le seguenti aree:

 

  • Comunicazione (si lavora sulla comunicazione verbale e non verbale stimolando nei bambini il desiderio di farsi comprendere);
  • Gestione personale (lavarsi, vestirsi, svestirsi);
  • Muoversi (attraversare la strada, strisce, semaforo, riconoscere la destra dalla sinistra e di conseguenza le vie e gli incroci. Prendere un autobus e il biglietto);
  • Essere in grado di fare la spesa e cucinare ( saper distinguere le posate, le stoviglie, imparare a preparare un panino, aprire una bottiglietta d’acqua ecc.);
  • Conoscere il valore del denaro (che prevede la capacità di contare e di riconoscere i soldi).

Download materiali