PROGETTO APPENNINO

Il Progetto Appennino, per lungo tempo curato e approfondito da Riccardo Garrone, è nato con l'obiettivo di fare impresa in Appennino per riqualificare pienamente l'importante patrimonio ambientale ma soprattutto economico, sociale e culturale di un'area montuosa che - snodandosi per oltre 1500 km, dalla Liguria alla Sicilia, con un'estensione di oltre 9 milioni di ettari - copre il 31,2% (poco meno di un terzo) del territorio italiano ma conta ormai solo il 18% della popolazione nazionale. Il progetto, nell'attuale difficile congiuntura, può offrire una concreta opportunità per nuovi modelli di insediamento e di creazione d'impresa. Due i grandi obiettivi del progetto: creare impresa in Appennino sostenendo le startup rurali, montane e l'imprenditoria giovanile nel campo dell'agricoltura

PATRIMONIO E IDENTITA' DA RISCOPRIRE PER VALORIZZARE IL TERRITORIO

Attraverso una serie di iniziative coerenti, sinergiche e attentamente studiate e valutate, stiamo sviluppando il Progetto Appennino nella sua complessità e in tutte le sue sfaccettature, creando intorno a un tema strategico una rete di partner istituzionali, privati e pubblici e stimolando il dialogo e il confronto con le realtà che hanno già visto nascere e applicare modelli di riqualificazione delle risorse territoriali. Tutto questo per dare forza propulsiva all'azione affinché si crei un circolo virtuoso tra interesse, progettualità e attività e, una dimensione a lungo tempo abbandonata, torni a essere fonte di opportunità per le giovani generazioni e di sviluppo economico per il Sistema Paese nel suo complesso.

I primi passi del progetto

Appennino Summer Camp

Dall'8 al 12 luglio 2013 nello splendido scenario del Parco delle Capanne di Marcarolo (AL) si è svolto l'Appennino Summer Camp, primo passo per lo sviluppo del Progetto Appennino. L'iniziativa organizzata in collaborazione con l'Istituto Scolastico Regionale e il Festival della Scienza, ha coinvolto 35 studenti maggiorenni delle scuole secondarie di secondo grado di Liguria e Piemonte, motivati a riscoprire la montagna e le sue preziose risorse. In questo contesto, attraverso momenti di lezione ed esperienze didattiche sul campo, i ragazzi hanno potuto ricostruire un legame diretto con il passato, con il territorio e i suoi abitanti, acquisendo gli strumenti per rielaborarlo e proiettarlo verso il futuro.

Exhibit “Appennino: un luogo per il futuro"

L'exhibit si è svolto dal 23 ottobre al 3 novembre 2013, a Genova, nell'ambito dell'undicesima edizione del Festival della Scienza. Realizzato con parte del materiale video e audio raccolto durante le giornate dell'Appennino Summer Camp, ha avuto l'obiettivo di divulgare in maniera allargata l'esperienza che la Fondazione Edoardo Garrone ha proposto ai giovani sull'Appennino e di condividere, con un ampio pubblico, valori positivi quali sviluppo sostenibile, tutela dell'ambiente, rinascita economica, ricerca di nuove opportunità per il futuro.

Dibattito “Appennino: un luogo per il futuro”

Il 31 ottobre 2013 si è svolto un dibattito, realizzato in collaborazione con il Festival della Scienza nell'ambito del progetto "Futuro Prossimo", tra i partecipanti dell'Appennino Summer Camp e 70 studenti da tutta Italia con l'obiettivo di divulgare le potenzialità dell'Appennino. Durante l'incontro è stata proiettata la versione integrale del docufilm "Appennino: un luogo per il futuro" realizzato in occasione dell'Appennino Summer Camp. La giornata è stata un importante momento di socializzazione e di condivisione dell'esperienza che ha consentito di riunire giovani di diverse provenienze per affrontare tematiche legate alla riscoperta dell'Appennino anche nell'ottica di un ritorno ai mestieri tradizionali vivificati dalle energie dei giovani e dalle potenzialità delle moderne tecnologie.

L'iniziativa principale

L'iniziativa core del Progetto Appennino è ReStartApp

Download materiali