PASTIFICIO LEOPARDI

Norcia (PG), Umbria
leopardinorcia.com

Giuliana Leopardi, titolare del dell’omonimo pastificio, gestisce il Rifugio Perugia a Norcia quando, insieme al figlio Gabriele, decide di aprire un ristorante nel centro della città. Ad agosto 2016, inoltre, la famiglia inaugura un laboratorio di pasta fresca.

Non riuscirei mai a staccarmi da questo territorio. Amo le montagne, sono nata e cresciuta qui, non potrei mai andarmene. Fuori da qui non trovo le energie per pensare, per fare, per lavorare

Giuliana Leopardi

Le scosse di ottobre distruggono parte dell’attività: il ristorante viene dichiarato inagibile ma, fortunatamente, il laboratorio e il negozio non subiscono danni. Recuperate le attrezzature e i macchinari, Giuliana si rimette subito al lavoro; senza il ristorante, però, è difficile garantire sostenibilità economica all’azienda. L’idea è quella di implementare l’offerta commerciale del Pastificio Leopardi, iniziando a produrre pasta secca: Gabriele cerca tutta l’attrezzatura necessaria, mentre la madre si occupa degli aspetti gestionali e organizzativi.

Ripartendo da zero la strada è tutta in salita, inserirsi sul mercato è difficile, la clientela è limitata, anche a causa della mancanza di turisti, perciò i titolari decidono di chiudere anche il punto vendita per concentrare le forze sul Pastificio, sul quale vengono eseguiti importanti investimenti. L’offerta, però, non è ancora ben strutturata, al di fuori di qualche campagna natalizia, Giuliana e Gabriele non hanno gli strumenti di marketing necessari a promuovere i propri prodotti. 

Oltre alla vendita in alcuni negozi romani, il pastificio vende attraverso due siti di e-commerce del territorio e si avvale della collaborazione di un agente per comunicare la propria offerta, ma tutto ciò non è sufficiente.

È principalmente a partire da questo tema che i coach di ReStartApp per il centro Italia costruiscono il proprio intervento: i titolari del pastificio lavoreranno sulla gestione della produzione, sul marketing, e all’individuazione di nuovi canali di vendita.

La pasta all’uovo e di semola di grano duro, sono prodotti di altissima qualità, totalmente artigianali e ottenuti da materie prime locali di pregio, nel rispetto di una filiera corta e certificata. La scelta del pastificio ricade quindi sul confezionamento di pacchi da 320 grammi – contro i tradizionali 500 della pasta industriale – proprio per sottolineare la ricercatezza del prodotto.

Inizialmente Giuliana è restia alla creazione di un sito web aziendale ma, superate le prime incertezze, intraprende la strada indicatagli dai coach con molto entusiasmo. 

Oggi il sito web è attivo; la produzione si concentra sulla pasta corta, più facile da produrre e inserire sul mercato rispetto a quella lunga, sulla quale l’azienda puntava molto senza risultati soddisfacenti. Giuliana, inoltre, ha iniziato a muoversi sul territorio per far conoscere la propria azienda, che sta guadagnando sempre più terreno e ha attivato una collaborazione con l’azienda agricola Brandimarte.

Quando torno qui ho di nuovo le energie e so più o meno quale sarà la strada. Infatti, il mio territorio per me è ossigeno!

Giuliana Leopardi

Molto importante è stato l’intervento motivazionale dei coach di ReStartApp®. Dopo il terremoto, infatti, la disgregazione della comunità ha reso difficile guardare avanti; oggi facendo rete e valorizzando la produzione, il tempo e la forza lavoro è possibile costruire qualcosa di nuovo.

4

Leggi la storia precedente

Leggi la storia successiva

5