BIRRIFICIO MC77

Caccamo (MC), Marche
mc-77.com

Cecilia e Matteo frequentano l’Università di Roma quando si appassionano alla birra artigianale. Con il tempo l’interesse cresce, i libri sull’argomento si accumulano sul comodino e le uscite nel weekend e i viaggi sono dedicati alla scoperta dei segreti della bevanda.

È così che i due ragazzi si avvicinano all’Homebrewing, sperimentando materie prime e lavorazioni differenti. Sempre più spesso il venerdì sera salgono in macchina e lasciano Roma per dirigersi a Caccamo di SerraPetrona, provincia di Macerata, dove si trova il loro laboratorio. Nel 2013 i due finalmente coronano il proprio sogno e danno vita al Birrificio M77, che prende il nome proprio da quella strada che li conduceva dalla città al birrificio.

Cecilia e Matteo riscontrano da subito un ottimo risultato sul mercato.

Non saprei immaginare la nostra azienda in un altro posto, magari avremmo potuto far birra in un altro posto, ma non il progetto MC77

Matteo Pomposini

Il terremoto del 2016, però, causa danni strutturali al capannone dove viene prodotta la birra. Grazie all’aiuto dei fornitori i ragazzi riescono a salvare tutti i macchinari, ma la sede dell’azienda necessita di un intervento immediato, che sono costretti a finanziare personalmente in attesa dei risarcimenti governativi.

Quando i due emergenti birrai iniziano il percorso di ReStartApp® per il centro Italia, sono consapevoli di avere tra le mani un ottimo prodotto ma sono incerti sulla gestione di un mercato che vede crescere esponenzialmente la domanda e necessita quindi di una produzione sempre maggiore. Nel corso degli anni, infatti, la produzione è stata quintuplicata e ad oggi il birrificio produce oltre 80mila litri di birra all’anno.

Grazie alla loro formazione scientifica Cecilia e Matteo hanno gestito molto bene gli aspetti di lavorazione e trasformazione del prodotto, ma adesso devono fare i conti con l’aspetto economico: cosa significa ingrandire l’azienda? Dovranno assumere nuovi dipendenti? Comprare nuovi macchinari?

I coach di ReStartApp® li hanno guidati nell’introduzione di un sistema di controllo di gestione, che permetta loro di monitorare con più precisione l’utilizzo delle materie prime e i ricavi della produzione. In questo modo per i due ragazzi sarà più semplice rispondere alla domanda dei compratori e orientare la vendita verso specifici mercati e target, così da massimizzarne il ritorno economico.

Dal percorso fatto con ReStartApp ho sicuramente acquisito una maggiore consapevolezza di quello che è la nostra azienda e di quello che facciamo

Cecilia Scisciani

Cecilia e Matteo hanno iniziato il proprio percorso da aspiranti birrai; oggi, invece, sono sempre più degli imprenditori, capaci di pianificare, grazie alle giuste competenze, gestione e crescita della loro azienda.

4

Leggi la storia di Casale Nibbi

Leggi la storia di Arte Bianca

5