FEG aderisce al Manifesto di Symbola

Un'economia a misura d'uomo contro la crisi climatica, firma anche tu

Notizie|

Per un’economia, una società, un futuro migliore.

L’86% degli italiani riconosce che l’uomo ha contribuito a causare i cambiamenti climatici;
Il 69% crede che sia ancora possibile invertire la tendenza;
Il 73% ritiene di essere in prima persona coinvolto nella soluzione di questa crisi.
Lo rivela l’indagine sul clima della Banca europea per gli investimenti (BEI)*. Risultati, questi, nei quali ci riconosciamo pienamente.
Convinti del fatto che ogni singolo gesto, piccolo o grande, possa fare la differenza, in Fondazione Edoardo Garrone ci impregniamo da sempre a promuovere modelli socioeconomici sostenibili e innovativi. Ed è proprio per questo che il 13 novembre scorso abbiamo aderito al manifesto di Fondazione Symbola “UN’ECONOMIA A MISURA D’UOMO CONTRO LA CRISI CLIMATICA”.
Il Manifesto è promosso da Fondazione Symbola, Coldiretti, Confindustria, Enel, dal Sacro Convento di Assisi e da Novamont ed è già stato firmato da oltre 500 esponenti del mondo economico, sociale e culturale. Il suo obiettivo è quello di costruire un’economia e una società a misura d’uomo, un’economia e una società che siano capaci di creare un futuro migliore per noi e per il nostro pianeta.
Ma noi, cosa facciamo in concreto?
Con i nostri incubatori ReStartApp® e ReStartAlp® abbiamo contribuito alla nascita i più di 35 nuove imprese “under 35” sulle Alpi e in Appennino. Altre 30 imprese, nelle aree del centro Italia colpite dal sisma, sono riuscite a salvare l’attività grazie a un programma di accelerazione, posizionandosi su nuovi mercati e disegnando nuovi modelli organizzativi, gestionali ed economici. In tutti i casi si tratta di imprese sostenibili per filosofia, oggetto e metodo: si pensano parte di un territorio, vogliono contribuire alla vita economica, ambientale, sociale delle loro comunità e non conoscono altro modo di lavorare se non nel pieno rispetto e nella piena valorizzazione di persone, natura e culture. Pensano che fare impresa in modo etico e responsabile, partecipando alla vita del proprio territorio, sia il modo più efficace per realizzare il cambiamento di cui il nostro mondo ha urgente bisogno. E noi siamo d’accordo con loro.

*www.ansa.it

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

 

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Iscriviti alla Newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Ho preso visione dell'informativa sulla privacy e ne accetto termini e condizioni.

Comments are closed.

Close Search Window